Pagelle Udinese-Lazio


La Lazio pareggia ad Udine 0-0 giocando in superiorità numerica quasi per tutto il secondo tempo e butta via due punti. Andiamo a vedere le pagelle:

BERISHA 6.5: Si fa trovare pronto nei pochi attacchi dell’Udinese.

BASTA 5: Anche oggi Dusan non è piaciuto, si vede poco.

BISEVAC S.V.

MAURICIO 6: Il lavoro da fare non è moltissimo, ma se la cava dignitosamente. Passo in avanti.

HOEDT 6: Come il suo collega di reparto oggi va abbastanza bene. Attento in alcune chiusure.

KONKO 6.5: Il voto è abbassato per via delle due clamorose occasioni sciupate a fine primo e secondo tempo. Occasioni da tre punti. Ma per il resto si propone e conferma l’ottimo momento.

MILINKOVIC-SAVIC 5: Altro passo indietro. Nervoso ed esuberante. Si fa ammonire al 94′ e rimedia una squalifica contro il Napoli.

CATALDI 6: Si propone spesso al tiro, la fiducia c’è. La geometria in campo meno (non è Biglia e si vede). Anche lui rimedia l’ammonizione che lo costringerà a saltare la sfida con il Napoli.

PAROLO 5.5: Non commette disastri ma si fa notare molto poco.

CANDREVA 6.5: L’unico che dà la sensazione che da un momento all’altro potrebbe succedere qualcosa. Il migliore.

DJORDJEVIC 6: Clamorosa la parata di Karnezis. Esce per infortunio a fine primo tempo guadagnando l’espulsione di Danilo. Speriamo nulla di grave.

MATRI 4: Non solo è spesso isolato lì davanti che non riesce a concludere (e quando lo fa è in fuorigioco), ma rimedia anche un’espulsione ingenua che lo toglierà dal campo probabilmente per più di una giornata.

KEITA’ 5: Passo indietro anche per lui, un fantasma in campo. Mai vista una sua azione.

KLOSE S.V.

PIOLI 5: Questa era una partita da vincere per come si era messa se si vuole ancora sperare nell’Europa.

Dona Online

Antonio Sarnataro
Sono nato a Napoli il 19/06/1993, laureato in Scienze della Comunicazione. Ho una passione smisurata per il calcio (la Lazio), il wrestling e la musica (italiana, Nek). Sono Laziale dal 2001 semplicemente perché… la Lazio era nel mio destino!