Pagelle Sassuolo-Lazio 0-3




La Lazio vince 0-3 al “Mapei Stadium” contro il Sassuolo e vola di nuovo al terzo posto. Le pagelle del match:

STRAKOSHA 6: Poco impegnato. Esce a vuoto su Babacar, si riscatta con un intervento difficile su Adjapong nella ripresa.

WALLACE 6: In ripresa anche il centrale brasiliano, soffre di qualche amnesia ma nella ripresa salva un gol fatto di Babacar.

LUIZ FELIPE 6.5: Un’altra prestazione discreta del giovane centrale, che non fa rimpiangere per nulla De Vrij e continua la sua crescita.

RADU 6: Prende alcune botte (tra cui anche una alla testa), gli avversari non lo risparmiano e gli fanno di continuo fallo. E’ causa, per questo, dell’espulsione di Berardi.

MARUSIC 5: La prestazione nel primo tempo è ottima, vince spesso il duello con Rogerio, lo punta e lo supera con facilità. Dalle sue parti nascono tanti pericoli. Ma la gomitata sullo 0-3 che gli costa espulsione e forse più di una giornata di squalifica (tra cui l’importante match contro la Juventus) è di un’ingenuità pazzesca.

MURGIA 6.5: Buona la prova del talento laziale, che si propone spesso al tiro, fa buone giocate a centrocampo, s’inserisce e guadagna anche il rigore dello 0-2.

LEIVA 6: Non la sua miglior prestazione, condizionata anche da quel giallo, che in realtà sarebbe da annullare (avvenuto poco dopo il tocco di mano di Rogerio che poi il Var trasformerà in rigore). Ma comunque sufficiente.

MILINKOVIC-SAVIC 8: Segna una doppietta, il primo gol è da campione vero. Tare nel pre-partita l’ha blindato, vale più di 70 milioni. E’ lui il trascinatore odierno, dopo esser rimasto in panchina giovedì.

LUKAKU 5: Impreciso, svogliato, sbaglia anche le cose più elementari nel primo tempo. Fa arrabbiare Inzaghi più volte, nel secondo tempo esce meritatamente.

FELIPE ANDERSON 7: I due assist per i due gol di Milinkovic sono suoi. Va al piccolo trotto, potrebbe fare qualcosa di più, ma per oggi basta e avanza questo. Quando si accende è devastante.

IMMOBILE 6.5: Segna il rigore e poco più. Non ha tantissime occasioni, ma va benissimo così. Riaggiorniamo i numeri: 23 gol in campionato, 32 su 32 gare giocate in stagione, 6 gol in 6 giorni e in tre gare (media di due a partita).

LULIC 6: Entra a partita ormai chiusa, e si mette nella difesa a 4, quando viene espulso Marusic.

PAROLO 6: Anche lui entra a partita finita, porta il suo mattoncino per far terminare la partita senza problemi.

NANI S.V.

INZAGHI 7.5: Attua un turnover abbastanza importante ma nonostante ciò vince la gara senza problemi, in scioltezza. Adesso sarà atteso da partite più difficili tra Milan, Juventus e Dinamo Kyev.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Dona Online

Antonio Sarnataro
Sono nato a Napoli il 19/06/1993, laureato in Scienze della Comunicazione. Ho una passione smisurata per il calcio (la Lazio), il wrestling e la musica (italiana, Nek). Sono Laziale dal 2001 semplicemente perché… la Lazio era nel mio destino!