Pagelle Sampdoria-Lazio




La Lazio perde 2-1 a Genova contro la Sampdoria la seconda trasferta di fila. Ecco le pagelle dei biancocelesti:

MARCHETTI 6: Non ha particolari colpe sui due gol subiti anche se forse nell’occasione del secondo, quella palla sulla traversa poteva essere gestita meglio. Salva il risultato in altre occasioni.

BASTA 6: Non un ritorno malvagio il suo, è sicuramente il meglio del reparto arretrato oltre all’unico non ammonito.

HOEDT 5: Probabilmente è uscito per un infortunio, ma a chi vedeva la partita non ha potuto non pensare che fosse stato un cambio dettato da esigenze tecniche. Ammonito nel primo tempo e in costante affanno e difficoltà.

GENTILETTI 5: Lontanissimo dal Gentiletti che proprio qui l’anno scorso visse una notte da protagonista. Forse è il migliore dei tre centrali, il che è tutto dire. Guadagna un’ammonizione.

KONKO 5: Esce nervoso e non se ne capisce il motivo, soprattutto se fa cose come quelle nel secondo tempo, quando si addormenta su una palla che è completamente sua dopo una parata di Marchetti e invece se la fa sfilare e Muriel tira in porta indisturbato.

ONAZI 5.5: Si vede poco, non è la sua giornata.

BIGLIA 6: Ci prova, è sempre il migliore a centrocampo e dai suoi passaggi nascono le azioni della Lazio, tipo quella con Keità-Djordjevic del secondo tempo.

LULIC 6: Corre molto e si vede che è a suo agio nel ruolo di mezzala piuttosto che in quello di terzino.

CANDREVA 5: Ottime la predisposizione e la facilità con cui salta l’avversario, i suoi cross. Ma i gol sbagliati sotto porta gridano vendetta e sono da 4 in pagella se non meno. Prima un gol sbagliato a tu per tu con il portiere dove cincischia troppo e poi addirittura un rigore sbagliato, tirato in bocca a Viviano.

DJORDJEVIC 6: Torna al gol dopo 6 mesi, ottimo stacco aereo. Ma ne sbaglia uno clamoroso, tutto solo davanti al portiere nel secondo tempo, non riuscendo a trovare nemmeno il pallone. Errore dilettantistico.

KEITà 7: Il migliore in campo dei suoi. Salta sempre l’uomo, quando la palla è sui suoi piedi succede sempre qualcosa, i difensori della Sampdoria impazziscono. E si guadagna il rigore.

MAURICIO 4.5: Ricava la solita ammonizione e fa sprofondare in ulteriore mediocrità la già mediocre e inadeguata retroguardia biancoceleste.

FELIPE ANDERSON 5: Si vede poco o niente.

MORRISON S.V.

INZAGHI 5.5: La Lazio ha un gioco e si vede. E’ anche sfortunato, perchè in campo non ci và lui e se Djordjevic o Candreva si mangiano gol come quelli, lui che può farci?! Di certo la prestazione c’è ed è ben altra cosa rispetto ad alcune partite di questa stagione, ma la qualità della rosa laziale è questa. Ma oggi ha dimostrato di meritare di più.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

VOTA IL MIGLIORE IN CAMPO DI SAMPDORIA - LAZIO

Visualizza i Risultati

Loading ... Loading ...

Dona Online

Antonio Sarnataro
Sono nato a Napoli il 19/06/1993, laureato in Scienze della Comunicazione. Ho una passione smisurata per il calcio (la Lazio), il wrestling e la musica (italiana, Nek). Sono Laziale dal 2001 semplicemente perché… la Lazio era nel mio destino!