Pagelle Sampdoria-Lazio 1-2




La Lazio vince a Genova contro la Sampdoria e riprende la marcia che aveva interrotto prima del derby. Ecco le pagelle dei biancocelesti:

STRAKOSHA 6.5: Sul gol è incolpevole, protagonista di altri interventi, tra cui il salvataggio di piede su Zapata nel primo tempo.

BASTOS 5: Sarà la stanchezza, sarà che ha subito il risvolto psicologico dopo il derby ma ultimamente non è più sicuro e sbaglia spesso. Lascia un buco sul gol di Zapata.

DE VRIJ 5.5: Sbaglia anche lui sul gol della Samp, per il resto non commette disastri.

RADU 6.5: Una buona prova sia difensiva che di spinta, prova il tiro dalla distanza nel primo tempo dopo uno spunto offensivo.

MARUSIC 6: Buona la sua corsa e la sua spinta, cresce con il crescere della Lazio. Nel primo tempo non si vede quasi mai.

PAROLO 7: Un’ottima prestazione del centrocampista della Nazionale che torna sui suoi livelli. Si vede anche in attacco: sfortunato nell’occasione del palo, poteva fare di più nel primo tempo su quel colpo di testa.

LEIVA 6: Appena sufficiente, fa il compitino e spesso perde palloni sanguinosi anche se ne recupera altri. Con la sua uscita, la Lazio la ribalta.

MILINKOVIC-SAVIC 7.5: Torna quel campione che tutti ammiriamo, quando si accende c’è poco da fare per chiunque. La vince da solo o quasi: segna il gol del pari, offre un assist geniale nell’occasione del raddoppio. Certo fino ad allora, soprattutto nel primo tempo, si era visto poco.

LULIC 6.5: Buona la sua spinta, è e sarebbe uno dei migliori nella partita che è durata 70′, i minuti più o meno giocati da lui. Poi esce e la Lazio la ribalta.

LUIS ALBERTO 6: Piede sempre caldo, dalle sue parti possono nascere pericoli interessanti, conduce quasi tutte le azioni di contropiede. A tu per tu con Viviano poteva far di più.

IMMOBILE 6: Non è ancora tornato il Ciro che tutti conosciamo, ma è anche difficile non dargli la sufficienza. Si batte, lo trovi dovunque, va al tiro come al cross, non si risparmia.

PATRIC 6.5: Entra al posto di Bastos ed è tutta un’altra musica. Dà sicurezza.

LUKAKU 6.5: Come al solito è l’arma da lanciare in corsa nel secondo tempo, per recuperare il risultato servono le sue accelerazioni. Qualcuna riuscita, altre meno, nel finale potrebbe trovare il tris.

CAICEDO 7: Entra per ribaltarla e fa esattamente ciò che Inzaghi gli ha chiesto. Segna il suo primo gol in serie A, gol facile ma la fortuna aiuta gli audaci, come in questo caso.

INZAGHI 7.5: La ribalta alla grande, tentando il tutto per tutto quando manca ancora 20′ dalla fine. Non ha paura, non si accontenta del pareggio. Questo dimostra la sua mentalità da grande. Rimangono alcune cose da rivedere ma per ora godiamoci quest’altro trionfo.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Dona Online

Antonio Sarnataro
Sono nato a Napoli il 19/06/1993, laureato in Scienze della Comunicazione. Ho una passione smisurata per il calcio (la Lazio), il wrestling e la musica (italiana, Nek). Sono Laziale dal 2001 semplicemente perché… la Lazio era nel mio destino!