Pagelle Parma-Lazio 0-1




La Lazio sbanca il “Tardini” di Parma e vola a -1 dal primo posto della Juventus. Ecco le pagelle dei biancocelesti:

STRAKOSHA 7: Continua il momento magico con un paio d’interventi impegnativi e importanti. Gagliolo lo grazia, ma prima era stato bravissimo su Kucka. Questi punti sono anche merito suo.

ACERBI 6.5: Sembra un’ala più che un difensore centrale nel primo tempo, si propone alla grande più volte sulla sinistra anche per aiutare Jony a coprire. Dà un brivido nel finale con quella sbracciata su Cornelius. Fino lì era stato impeccabile.

LUIZ FELIPE 7: Puntuale, attento, preciso. Non sbaglia nulla e supera l’esame Parma a pieni voti.

PATRIC 7: Perfetto anche lo spagnolo, con la gemma dell’azione personale con dribbling e tunnel nel finale.

JONY 6.5: Ottimo il suo lavoro sulle fasce per 60′, poi sparisce perché stanco ma la prestazione la porta a casa.

LUIS ALBERTO 7.5: Ancora una volta è il migliore in campo. Disegna e inventa calcio, protagonista di un paio di numeri da vedere e rivedere. Anche il gol nasce da una sua intuizione.

LEIVA 6.5: Lavoro prezioso a centrocampo, rimedia un giallo magari evitabile. Solito lavoratore e costruttore di gioco.

PAROLO 6: Riempie l’area come pochi, tanto da scontrarsi anche con Immobile. Porta il suo mattoncino alla causa.

MARUSIC 6.5: Propositivo, positivo. Va spesso al cross e al tiro, il Parma lo ispira. La scelta di Inzaghi si rivela giusta, sostituito nella ripresa quando era in riserva e stava iniziando a perdere colpi.

CAICEDO 7: Decisivo, ancora una volta. Una palla buona, un gol. La sua partita è tutta qui. Pesantissimo. Esce per rifiatare.

IMMOBILE 6: Lavoro generoso, per la seconda gara di fila ha le polveri bagnate. Non si risparmia mai, meriterebbe di riposare ma Inzaghi non può concedergli minuti per rifiatare.

LAZZARI 6: Entra per sgroppare sulla fascia di appartenenza, lo fa discretamente. Peccato non concretizzi qualche contropiede.

CORREA 6: Si rivede, bravissimo a fuggire tra le linee. In un paio di circostanze potrebbe far meglio, ma i suoi strappi sono preziosi.

CATALDI S.V.

INZAGHI 7.5: Sempre più nella storia con 18 risultati utili consecutivi, per la prima volta in serie A. Azzecca le mosse, nonostante una squadra in emergenza. Vince una partita pesantissima, e adesso può sognare. Il calendario è in discesa, avrà dei recuperi importanti e si giocherà una sola volta a settimana.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Dona Online

Antonio Sarnataro
Sono nato a Napoli il 19/06/1993, laureato in Scienze della Comunicazione. Ho una passione smisurata per il calcio (la Lazio), il wrestling e la musica (italiana, Nek). Sono Laziale dal 2001 semplicemente perché… la Lazio era nel mio destino!