Pagelle Napoli-Lazio 1-1





La Lazio pareggia 1-1 a Napoli, in una gara decisa in 2′ da Hamsik e Keità. Ecco le pagelle dei biancocelesti:

MARCHETTI 6.5: Anche se non sempre stilisticamente perfetto, fa la sua parte, facendo buone parate. Certo qualche volta potrebbe anche bloccare la palla anzichè concedere corner ma rimane una grande prestazione.

BASTA 5: Purtroppo è il peggiore in campo, schierato in un ruolo non suo. Soffre e viene saltato di continuo prima da Insigne poi da Mertens. E’ lui, soprattutto, che si fa sorprendere sul gol di Hamsik.

WALLACE 7: Il migliore del terzetto difensivo. Non sbaglia (quasi) nulla, chiusure tempestive e interventi precisi.

RADU 6: Sbaglia poco in partita ma a livello disciplinare c’è qualcosa da rivedere. Viene ammonito e per due volte manda a quel paese l’arbitro, rischiando moltissimo. Anche nel primo tempo rischia di fare fallo da ultimo uomo.

FELIPE ANDERSON 6.5: Una partita generosa. Non fa grandi cose e si fa sfilare la palla anche varie volte, chiudendo in affanno, ma se il suo compito è quello di farsi tutta la fascia per tutta la serata, attaccando e difendendo, non è poi così facile. Promosso. Resta il rimpianto: se avesse giocato solo avanti…

MILINKOVIC-SAVIC 6.5: C’è ed è protagonista della serata. Si fa vedere e trovare dai compagni, spesso in area di rigore.

BIGLIA 5: L’altra nota negativa della serata. Perde una quantità di palloni con appoggi sbagliati o non riusciti. Si vede che non è in forma, il vero Biglia è un altro.

PAROLO 6: Fa il suo, rischiando qualcosina per qualche fallo di troppo e infatti viene ammonito e forse anche graziato.

LULIC 6: Prova generosa, finisce col fiatone e sostituito. Corre anche lui quasi tutta la fascia.

KEITA’ 7: Il migliore in campo da parte biancoceleste. Segna un gran gol (anche se Reina ha responsabilità evidenti) e si fa sempre trovare. E’ anche il suo momento.

IMMOBILE 6.5: Non arriva la sesta gara di fila in gol ma comunque si dà da fare e sfiora il gol.

PATRIC S.V.

DJORDJEVIC S.V.

LOMBARDI S.V.

INZAGHI 6.5: Una buona Lazio contiene e pareggia su un campo infuocato come quello di Napoli, meritando il settimo risultato utile consecutivo e il terzo posto momentaneo. Resta il rimpianto, e quel mezzo voto in meno, per via del modulo scelto questa sera. Il 3-5-2 vede in posizione non consona Basta e soprattutto Felipe Anderson che deve farsi tutta la fascia e preoccuparsi anche di difendere e non solo di attaccare. Saremo ripetitivi, ma il vestito per questa Lazio sembra essere il 4-3-3. Chissà con un Anderson in avanti per tutta la gara, magari saremmo qui a parlare di una vittoria…
©RIPRODUZIONE RISERVATA

Dona Online

Antonio Sarnataro
Sono nato a Napoli il 19/06/1993, laureato in Scienze della Comunicazione. Ho una passione smisurata per il calcio (la Lazio), il wrestling e la musica (italiana, Nek). Sono Laziale dal 2001 semplicemente perché… la Lazio era nel mio destino!