Pagelle Milan-Lazio 1-0




La Lazio esce sconfitta da Milano, ecco le pagelle dei biancocelesti:

STRAKOSHA 6.5: Compie buoni interventi, attento sulle uscite. Non riesce a parare il rigore, eppure Kessie calcia sempre in quel modo. Nel finale prodezza su Borini, una delle parate più belle della sua carriera, purtroppo inutile. Ma se l’arbitro avesse dato il rigore, sarebbe lui l’eroe di serata.

BASTOS 6.5: Buona prestazione dell’angolano, convincente come nelle ultime uscite.

ACERBI 6.5: Sbroglia tante situazioni, attento.

LUIZ FELIPE 6: Non commette errori, sicuro. Coinvolto nella rissa nel finale.

LULIC 6: Prestazione generosa, più di quello non può. Esce perché davvero non ne ha più, ma molto meglio lui anche con mezza gamba sola, visto lo score del suo sostituto…

MILINKOVIC-SAVIC 5: Si vede poco o nulla, sale in cattedra solo nel finale con il rigore reclamato. Era netto.

LEIVA 6: Buone le sue trame di gioco, recupera tanti palloni, ne perde alcuni, e avvia l’azione offensiva. Lucido e ordinato.

LUIS ALBERTO 5: Altra delusione di serata, si vede solo con un tiro facilmente parato. Nervoso nel finale, prende un giallo che lo costringerà a saltare l’Udinese. Furioso con Borini.

ROMULO 6: Sicuramente sta meglio di Marusic e il posto da titolare gli spetterebbe di diritto. Ottimi cross e fase difensiva, mezzo voto in meno per l’occasione sciupata davanti Reina.

CORREA 6.5:: Il migliore in campo fino all’uscita a causa di un infortunio, speriamo nulla di grave. Si muove alla grande tra le linee.

IMMOBILE 5: Si mette la sfortuna, il palo, Reina in stato di grazia, ma è davvero un momento no per lui. Almeno una delle due nitide palle gol doveva metterla dentro.

CAICEDO 6: Buono qualche spunto per Immobile e Romulo, dialoga alla grande con i compagni. Nullo però il suo apporto in avanti, per lui che è un attaccante non un dettaglio.

DURMISI 3: Entra e la decide…per il Milan. Perché?!

PAROLO S.V.

INZAGHI 5.5: Buono l’atteggiamento, la Lazio gioca una grande partita ma nel calcio vince chi la butta dentro e la sua squadra è poco cinica. Scellerata la decisione di inserire Durmisi. Resta 1 punto in tre gare, ciao ciao Champions ed Europa League mai così a rischio. Occorrono 6 punti contro Udinese e Chievo, senza pensarci.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Dona Online

Antonio Sarnataro
Sono nato a Napoli il 19/06/1993, laureato in Scienze della Comunicazione. Ho una passione smisurata per il calcio (la Lazio), il wrestling e la musica (italiana, Nek). Sono Laziale dal 2001 semplicemente perché… la Lazio era nel mio destino!