Pagelle Lazio-Verona 2-0




La Lazio torna alla vittoria dopo 5 partite di cui 4 sconfitte (3 consecutive in campionato), battendo il Verona con una doppietta di Immobile. Le pagelle dei biancocelesti:

STRAKOSHA 6: Sarebbe più indicativo un “senza voto”, spettatore non pagante. Fa venire i brividi solo su qualche rinvio con i piedi.

WALLACE 6: Serata semplice, che può fargli riguadagnare fiducia in vista delle prossime gare. Sfiora il gol, qualche sbavatura la compie, ma piccolezze.

DE VRIJ 6: Come Wallace è impreciso in alcune giocate, roba di poco conto. Tutto fila liscio, ma la notizia della giornata è un’altra e arriva da lui: non rinnoverà, andando via a parametro zero. Ora dovrà essere bravo ad isolarsi ed essere professionista fino in fondo.

RADU 6.5: Il migliore nei tre dietro, per quanto questo sia stato un test attendibile. Premiato prima della gara per le 300 presenze in maglia laziale.

MARUSIC 5.5: Impreciso, si trova tante volte in ottima posizione per concludere in porta, di cui una clamorosa, ma sbaglia sempre la conclusione. Tanto da far presagire un cambio con Felipe Anderson, che sicuramente poteva affondare in quella zona di campo, in caso la gara non si fosse sbloccata.

MILINKOVIC-SAVIC 6.5: Buona partita, sfiora il gol in un paio di circostanze in cui poteva essere più preciso ma alla fine va bene così.

PAROLO 6.5: Serata da vice-Leiva, anche se le sue caratteristiche sono altre e infatti si notano. Non disdegna i classici inserimenti offensivi ma recupera anche tanti palloni. Bene così!

LULIC 6.5: Partita discreta anche per il capitano, protagonista anche sul gol del raddoppio.

LUKAKU 6: Non fa cose eccezionali, affonda sulla fascia, mette tanti cross anche se non tutti precisi. Rimane la sensazione che sa essere molto più pericoloso entrando dalla panchina, con gli avversari stanchi.

LUIS ALBERTO 7: E’ tornato ai suoi livelli. Ci prova in tutte le maniere, la più clamorosa è quella traversa che sta ancora tremando. Si rifà nel secondo tempo con il prezioso assist per Immobile.

IMMOBILE 7.5: Nel primo tempo sbaglia tanti gol, alcuni non da lui. Nel secondo si riscatta alla grande con una doppietta. Ritorna al gol, consolida il primato nella classifica cannonieri e vola al quarto posto con la Lazio.

INZAGHI 6.5: Ritorna alla vittoria e non sbaglia quasi nulla. Si attendono avversari di più alto rango per risposte migliori, ma questi punti fanno morale e classifica.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Dona Online

Antonio Sarnataro
Sono nato a Napoli il 19/06/1993, laureato in Scienze della Comunicazione. Ho una passione smisurata per il calcio (la Lazio), il wrestling e la musica (italiana, Nek). Sono Laziale dal 2001 semplicemente perché… la Lazio era nel mio destino!