Pagelle Lazio-Inter 1-3




La Lazio esce sconfitta dall’Olimpico contro l’Inter per 1-3, ecco le pagelle dei biancocelesti:

VARGIC 6: Fa il suo debutto assoluto in maglia biancoceleste e prende tre gol: su tutti però è incolpevole, serata sfortunata. Per il resto resta a guardare.

HOEDT 4.5: Serata da incubo, sembra essere tornato per una notte quello dell’anno scorso. Perde Andreolli sul primo gol, fa autogol sul secondo, perde molti duelli e marcature e rimedia un giallo.

DE VRIJ 5.5: Anche per lui non è stata una serata semplice, si vede che non sta bene e infatti nel secondo tempo esce. Viene da chiedersi se non era meglio preservarlo.

WALLACE 6: Il meno peggio del pacchetto arretrato, almeno non si nota più di tanto e in una serata dove si prendono tre gol non è un male.

LULIC 5: Ci mette corsa e grinta come sempre ma lascia i suoi in 9 nel secondo tempo anche per la fiscalità di Di Bello. Se il secondo giallo sembra un’esagerazione, il primo poteva risparmiarselo per reteirate proteste.

LUIS ALBERTO 5.5: Non si nota tanto, nonostante il periodo di forma è strepitoso.

BIGLIA 6: Prova a mettere geometrie in campo, ma non ha vita facile. Comunque, quando il pallone è tra i suoi piedi, sa sempre cosa fare.

MILINKOVIC-SAVIC 5.5: Anche lui rimane oscurato, e si vede poco o nulla. Potrebbe far sentire i suoi centimetri nei piazzati.

FELIPE ANDERSON 7: Il migliore in campo: si sacrifica, ripiega in difesa, fa tutta la fascia avanti e indietro e soprattutto si guadagna il rigore del momentaneo vantaggio e prova un paio di giocate per Keita molto belle. Come non bastasse prova anche la gloria personale.

KEITA 6.5: Segna su rigore e va a segno per la quinta gara di fila, con 8 gol totali ma termina qui la stagione per un’espulsione molto fiscale che sembra non esserci. Un peccato. E’ stata questa l’ultima presenza in maglia biancoceleste?

IMMOBILE 5.5: Si vede pochissimo questa sera, solo un lampo nel secondo tempo quando un suo tiro prende l’incrocio dei pali in pieno.

BASTA 5.5: Entra nel secondo tempo ma non lascia tracce.

LOMBARDI 5: In pratica regala l’assist ad Eder per il terzo gol, la palla stava uscendo o comunque poteva allontanarla in un’altra maniera e invece l’aggiusta sui piedi dell’italo-brasiliano. E’ sempre dentro alle sconfitte dei biancocelesti con azioni sciagurate ultimamente, un dispiacere ma non può essere un caso…

CRECCO S.V.

INZAGHI 5.5: La Lazio esce sconfitta e probabilmente ormai appagata, con la pancia piena. La stessa presunzione che sembra avere dopo l’1-0, quasi come a sentirsi sicura di avere l’avversario in pugno.
©RIPRODUZIONE RISERVATA

Dona Online

Antonio Sarnataro
Sono nato a Napoli il 19/06/1993, laureato in Scienze della Comunicazione. Ho una passione smisurata per il calcio (la Lazio), il wrestling e la musica (italiana, Nek). Sono Laziale dal 2001 semplicemente perché… la Lazio era nel mio destino!