Pagelle Lazio – Frosinone


Pagelle2PAGELLE IGNORANTI TIME!

BERISHA = 7: Sacrifica 8 piccioni viaggiatori, 3 criceti in stato di obesità e una famiglia di castori per il suo rito satanico per far infortunare Marchetti, poi però capisce che basterebbe allungare 50 euro a Soddimo e compagnia. Si riscalda come un barbone con un fuocherello tossico ottenuto da plastica e legno putrido alimentato dal bestemmione tirato da Pioli ed entra in campo. Si dimostra la figlia che tutti i padri vorrebbero: Non esce nemmeno se a casa devono fargli la disinfestazione dalle tartarughe ninja che risalgono dal cesso. Tuttavia l’uomo ratto salva la porta con un intervento miracoloso della sua coda prensile. INDAFFARATO.

BASTA = 7,5: Tutto bene fino a quando non gli fanno ascoltare il nuovo singolo di “Justin” Patric che gli causa un crampo al cuore, che degenera quando si ricorda che lo sostituirà Konko. Decidono di dargli il colpo di grazia con il brano di punta dell’album del Dj Luis Pedro. INFARTATO.

KONKO = 7: La voglia di entrare, rovinare tutto, spaccarsi, la voglia dei fischi, degli interventi sbagliati, dei cross storti, delle tibie, le tue, storte. Non questa volta. Oltre ad azzeccare qualche intervento, spara un tiro che mi ha fatto pensare “La sblocca Bubu”. Tuttavia il passo palla al piede è identico alla corsa di un tacchino albino legato. BUBUSETTETE.

HOEDT-GENTILETTI = Non avere Basta di fianco ma bensì un vucumprà snob li ha fatti traballare e non poco. In compenso hanno insegnato a Sodimo che se chiedi un prestito e il tuo strozzino si chiama Lorik, non importa se non puoi finire di restituire i soldi, ripaghi in dolore e sofferenze carnali. I DUE BRAVI.

LULIC = 7,5: Corre e lotta ma passaggi e cross sono sempre la stessa dispensa di bestemmie. Al 75′ la svolta. Sradicarsi di netto i piedi e sostituirli con due mattoni di marmo di 2 metri e 20. I vantaggi ci sono, e come: Passaggi precisi, interventi a martello che rompono le gambe dal femore alla caviglia e probabilmente meno fetore. CAMBIAMENTI.

BIGLIA-PAROLO-CATALDI = 8: Il commentatore arabo intento ad arruolare jihadisti e sposare bambine e lo streaming in 8 bit con i criceti che giravano nella ruota per far funzionare lo schermo non mi hanno permesso di distinguere l’uno dall’altro, proprio come una mamma asiatica che va a prendere il figlio a scuola. Cataldi coglie l’occasione del gol di Keita per rappresentare, con l’aiuto degli arti in pieno stile Paleolitico, quanto avete rotto i coglioni con il “Primo a comentare xd” (Si, è tornato di moda). FAME, SONNO E DEBOLEZZA.

KEITA = 8: Entra e rompe la partita: Sul tiro del gol, al momento del palo gli passa avanti tutta la vita, comprensiva di Scene bonus, Extra e Ringraziamenti. Con tanto di sottofondo soft porn condito dalle bestemmie di Germano Mosconi. Poi la palla entra e riesce a far bagnare indigene col fisico da coltivatore di tabacco. ZULU BOY.

FELIPE ANDERSON = 7: Scambia la palla con Basta come se fossero le lamincards di Dragonball doppioni a ricreazione, poi arriva l’uomo brutto, negro e rotto e finiscono i giochi. Ne scarta una dozzina a azione ma per tirare deve avere l’illuminazione della madonna dell’Enel. BAMBINO.

DJORDJEVIC = 7: Se non fosse stato per le morti improvvise di Marchetti e Basta sarebbe uscito un’ora prima e Jovana sarebbe stata più contenta. Tuttavia tra la sconsolazione segna al 94′ ma non esulta perché fa fighi. BELLO FIGO GU: MILK EDITION.

STAY ANGRY STAY NIPPO NAPPI!

 

A cura di Lorenzo Ricci

 

VOTA IL TUO MIGLIORE IN CAMPO PER LAZIO-FROSINONE

Visualizza i Risultati

Loading ... Loading ...

 

 

Dona Online

Campania Biancoceleste
Il 16 Aprile 2014 nasce su Facebook il gruppo “CAMPANIA BIANCOCELESTE”, con l’intento di raggruppare sul social network, ma anche al di fuori, tutti i Campani Biancocelesti. Grazie al gruppo nella vita reale sono nate tante amicizie, con le quali ci si organizza per mangiare un pizza, una “trasferta” sia in auto che in pullman o semplicemente stare insieme per chiacchierare.