Pagelle Lazio-Chievo 5-1




La Lazio cala il pokerissimo al Chievo, il secondo consecutivo dopo quello alla Spal. Ecco le pagelle dei biancocelesti:

STRAKOSHA 6.5: Incolpevole sul gol, si fa trovare pronto in un altro paio di circostanze.

WALLACE 5: E’ ancora una volta il peggiore in campo, soffre di amnesie che lasciano sconcertanti a questi livelli. Lascia campo libero a Stepinski nel secondo tempo, che grazie la Lazio.

DE VRIJ 7: Una sicurezza là dietro, fa reparto da solo o quasi. Chiude, anticipa, spazza: che Dio lo benedica!

BASTOS 6: Il gol è bellissimo, il quarto stagionale, e riabilita una partita difensiva disastrosa, simile a quella di Wallace.

LULIC 6: Il capitano è l’unico ammonito della partita, esce nella ripresa per far spazio a Lukaku.

PAROLO 6: Va al tiro nel primo tempo, poco per impensierire Sorrentino.

LEIVA 7: Grande partita del brasiliano, geniale l’assist per Milinkovic. Una certezza in mezzo al campo.

MILINKOVIC-SAVIC 8: Segna una doppietta nel giorno della sua centesima presenza in biancoceleste. Un campione assoluto, e vogliamo parlare del suo nuovo vistosissimo tatuaggio sul braccio/mano?

MARUSIC 7: L’azione sul primo gol è merito suo, da applausi. Una buona prestazione, spinge di continuo.

LUIS ALBERTO 7: Segna il gol che sblocca la gara.

IMMOBILE 6: Sfortunato, deve arrendersi dopo 35′ ma il dolore si palesa già dopo 5′. Speriamo nulla di grave.

FELIPE ANDERSON 6.5: Non segna ma è protagonista di numeri da circo. A volte troppo egoista, altre che dovrebbe tirare non lo fa.

LUKAKU 6.5: Entra bene, corre e spinge tanto sulla sinistra.

NANI 7: Segna il suo secondo gol stagionale, molto bello.

INZAGHI 7.5: Sempre più una grande Lazio, nonostante le difficoltà. Oggi la partita poteva essere ostica, soprattutto dopo l’infortunio di Immobile e il gol immediato del pareggio. Eppure alla fine il risultato dice 5-1, chepeau!

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Dona Online

Antonio Sarnataro
Sono nato a Napoli il 19/06/1993, laureato in Scienze della Comunicazione. Ho una passione smisurata per il calcio (la Lazio), il wrestling e la musica (italiana, Nek). Sono Laziale dal 2001 semplicemente perché… la Lazio era nel mio destino!