Pagelle Lazio-Cagliari 3-1




Le Lazio torna finalmente alla vittoria, battendo il Cagliari all’Olimpico: ecco le pagelle dei biancocelesti.

STRAKOSHA 6: Deve fare solo una parata su Dessena nel secondo tempo, regala qualche brivido con i soliti rinvii.

LUIZ FELIPE 6: Partita semplice, dà poca fiducia con la sua presenza, ma oggi non ci sono stati problemi.

ACERBI 7: Sempre più un leader in questa Lazio. Una sicurezza in difesa e anche…in attacco! Segna il terzo gol stagionale, sarebbe stato il terzo consecutivo senza quello annullato nel finale a Bergamo e sfiora la doppietta nella ripresa.

RADU 6: In un paio di disimpegni se la cava con l’esperienza, prezioso e importante.

MARUSIC 5.5: Si è notato poco, è stata una gara tranquilla ma del vero Marusic ancora nessuna traccia.

MILINKOVIC-SAVIC 6.5: Sta tornando quello dell’anno scorso, o almeno il gol può lasciar sperare. Le lacrime dopo la rete testimoniano quanto abbia sofferto ultimamente.

PAROLO 6: Lavoro prezioso a centrocampo, oggi mancano i suoi inserimenti ma ci pensano gli altri.

LULIC 7.5: Il migliore in campo! E’ subito protagonsita con quel pallone strappato al 2′ e il gol sfiorato. Rete che realizza poi nel secondo tempo. Nel mezzo tante giocate di classe e assist per i compagni.

LUIS ALBERTO 7: Forse sta tornando quello dell’anno scorso, incrociamo le dita. Oggi è stato tra i migliori.

CORREA 7: Il “Tucu” invece rappresenta una certezza. Non si capisce come non aveva trovato il posto da titolare fisso fino ad oggi.

IMMOBILE 6.5: Gara sfortunatissima quella di Ciro, la palla sembra proprio non voler entrare tra traverse e tiri di poco fuori. L’ammonizione finale era evitabile, magari si è conservato il gol per la prossima gara.

LEIVA 6: Il suo ritorno è stato osannato da un’ovazione dal pubblico. Speriamo non ci siano complicazioni, per il gioco laziale è fondamentale.

LUKAKU 6: Entra e porta la sufficienza a casa senza strafare. Avvia un buon contropiede.

BASTOS 5: Sarà pure sfortunato, perché obiettivamente quello poteva non essere rigore e Manganiello ha voluto fare il protagonista. Ma entrare a 15′ dalla fine e causare un penalty non è il massimo…

INZAGHI 7: Finalmente manda in campo tutti i suoi migliori calciatori offensivi e la squadra lo ripaga con una grande prova. Ma la difesa a 3 non potrà essere riproposta con il ritorno di Leiva. Atteso dalle prossime sfide più probanti. Mercoledì a Bologna lo aspetta il fratello…

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Dona Online

Antonio Sarnataro
Sono nato a Napoli il 19/06/1993, laureato in Scienze della Comunicazione. Ho una passione smisurata per il calcio (la Lazio), il wrestling e la musica (italiana, Nek). Sono Laziale dal 2001 semplicemente perché… la Lazio era nel mio destino!