Pagelle Inter-Lazio 0-0




La Lazio pareggia una partita dominata e che meritava di vincere a “San Siro” contro l’Inter. Ecco le pagelle dei biancocelesti:

STRAKOSHA 7.5: Probabilmente il migliore in campo, è anche merito suo se la Lazio tiene la porta inviolata nella prima parte di gara. Prodogioso su Perisic, bravo su Borja Valero. Per come è andata poi la gara, sarebbe stata una beffa. Prestazione super, modello “Allianz Stadium”.

BASTOS 6.5: Inzaghi gli conferma fiducia, preferendolo a Wallace nonostante le ultime prestazioni non all’altezza, e lui lo ripaga alla grande con una buona prestazione.

DE VRIJ 7: Se l’Inter ha poche occasioni e la difesa non balla è anche se non del tutto merito suo. Fa paura il solo pensare di come farebbe la Lazio senza di lui…

RADU 6.5: Buon anche la sua prestazione, rimedia un giallo nel secondo tempo. Oggi l’intera difesa è andata bene.

MARUSIC 6: Prova a spingere sulla propria fascia, non sempre lo fa al meglio. Spesso si trova anche nelle condizioni di andare al tiro, ma preferisce sempre crossare, scelta forse non sbagliata. Nel secondo tempo sparisce o quasi, visto che le migliori azioni sono tutte sull’altra fascia. Perde qualche palla di troppo.

PAROLO 6.5: Prova di sostanza, ci prova anche con varie sortite offensive. Chiude da Capitano, dopo l’uscita di Lulic.

LEIVA 6.5: Gestione della palla perfetta, ne perde qualcuna, ma ci sta nella gestione complessiva della partita. Lasciato solo al limite dell’area su un calcio d’angolo nel primo tempo, tenta il tiro, sballato. Poteva fare di più.

MILINKOVIC-SAVIC 5.5: Non una grande partita per il serbo, che ritorna ad alternare buone prestazioni ad altre meno. Si fa notare poco, esce nel finale per far spazio a Nani.

LULIC 6: Il Capitano ci mette grinta, corsa, volontà come sempre. Prezioso su alcune palle, potrebbe fare di meglio su altre. Esce per Lukaku, e la musica cambia.

LUIS ALBERTO 5.5: Anche lui come Milinkovic, si è visto poco oggi, alla prima gara da titolare a “San Siro” in carriera.

IMMOBILE 6.5: La solita prestazione generosa, svaria su tutto il fronte. Si guadagna un rigore che poi dovrebbe trasformare, ma il Var non la pensa così e la possibilità sfuma. Qualche passaggio di troppo, quando poteva andare al tiro.

LUKAKU 7: Entra e dà la spinta giusta sulla sinistra, se ne va varie volte nell’uno contro uno e la difesa dell’Inter fa fatica nel prenderlo. Sbaglia, però, sempre qualcosa.

FELIPE ANDERSON 6.5: Subentra anche lui e “spacca” la gara, o almeno potrebbe farlo. Merita un voto alto per la voglia e la forza che ci mette, costruendo occasioni su occasioni e facendosi temere dalla difesa interista. Ma sbaglia anche un gol praticamente difficile da sbagliare.

NANI S.V.

INZAGHI 7: Voto alto per come la Lazio interpreta la gara e per come gioca a “San Siro”, meritando ben altra sorte rispetto il pareggio. Ma va così, arbitri compresi. La strada però è quella giusta e questa squadra fa bene a credere nella Champions League.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Dona Online

Antonio Sarnataro
Sono nato a Napoli il 19/06/1993, laureato in Scienze della Comunicazione. Ho una passione smisurata per il calcio (la Lazio), il wrestling e la musica (italiana, Nek). Sono Laziale dal 2001 semplicemente perché… la Lazio era nel mio destino!