Pagelle Ignoranti Lazio-Inter


PAGELLE IGNORANTI TIME!
BERISHA VOTO 6,5: Il ratto gigante più stipendiato di Roma prima salva con un colpo di coda sulla punizione dal giardino di casa Berisha di Telles, poi partorisce un pallone che finisce in porta (il padre era Icardi). Il contemporanea ogni laziale dava alla luce un bel bestemmione condito con imprecazioni Toscane D.O.C. NEOGENITRICE.
KONKO VOTO 7: Passare da Basta a Konko è una situazione paragonabile al proprietario della Coca-Cola che vuole andare in vacanza e lascia a capo della compagnia un faggiano mutilato senza scorte di cibo. Bubu però diventa l’incubo della notte di Natale per Perisic marcandogli anche la prozia. Arrivano notizie che l’ala interista, di ritorno a casa, abbia controllato scrupolosamente l’armadio con una mazza chiodata per vedere se ci si nascondeva “L’uomo mulatto”. Inoltre, vedere ad ogni cross interista la palla venire toccata dalla pelata marrone del francese mi ha provocato un disordine mentale pari solo ad un test di matematica a sorpresa. BOOGEYMAN.
MAURICIO VOTO 6,5: Il trans meno sexy di Rio De Janeiro oggi clamorosamente gioca bene. Bella la rissa tra cani abbandonati e senza pedigree con Melo. ER RANDAGIO.
HOEDT VOTO 7: Lento come il Babbo Natale di Bari dopo 3 bottiglie di Vodka liscia ingerite in 30 secondi. Tappo compreso e ceretta con l’etichetta come passatempo. Tuttavia riesce a consegnare i suoi regali, vomitando dentro ogni caminetto, direttamente in faccia ai poveri bambini che aspettavano i loro giocattoli, ma li ha consegnati. CASSANO.
RADU VOTO 7: Gioca benone già dalla partita con l’Udinese, ma si accorge che è Natale e che rovinare la festa a tutti lo farebbe entrare nella confraternita degli Hipster Supremi, perciò con la compartecipazione di Berisha provoca un calcio di punizione che manco al campetto nella partita “Profughi-Figli di Padani”. Fortunatamente non ci riesce. IL GRINCH.
BIGLIA VOTO 7,5: È dovunque e spazza peggio di uno spazzacamino dopo un incendio doloso in casa Braafheid. Non sapeva che tatuaggio nuovo farsi così ci pensa Melo a farglielo. Gratis, senza tempi di attesa e con la didascalia compresa. 2015, MELO FELIPE: ORMA DI UN 45 SUI DENTI, TACCHETTI SU TELA.
MILINKOVIC VOTO 5,5: Si muove bene ma i piedi sono peggio di un Fruit Joy al melograno muffo. All’85’ viene sodomizzato da Felipe Melo. L’amore è a prima vista. Non appena il brasiliano viene cacciato scatta l’attimo di gelosia, si fa espellere e corre dal suo uomo per la seconda parte del gioco. 50 SFUMATURE DI SAVIC.
FELIPE ANDERSON VOTO 6,5: I capelli non permettevano ai suoi 5 neuroni di respirare e pensare alle cose più importanti della vita: Twitter, Instagram, Selfie, correre dritti e vincere rimpalli. Così prima di entrare, una botta di tagliaerba ed ecco la cresta più storta degli ultimi 4 lustri. ER NEYMAR DE FORMELLO.
CANDREVA VOTO 8: Per 5 mesi si interroga sul senso della vita, dedicandosi allo studio e alla ricerca sulla circonferenza del busto di Gerry Scotti, ma poi capisce che la vita va vissuta un quarto di Allahu Akbar alla volta e segna una doppietta. Nah scherzo, si è anche tagliato la barba. MISCREDENTE.
MATRI VOTO 7: Uno dei migliori già da tempo in casa Lazio. La motivazione in più l’ha trovata quando insieme alla rivista “Gli Astri Di Paolo Fox” veniva data la borsetta super cool in regalo. ME-RA-VI-GLIO-SO!
PATRIC S.V: Fugge da Bikini Bottom solo per giocare 2 minuti. Evidentemente alla cena di natale: 1)Ha protato le puttane
2)Ha portato la bamba
3)Ha venduto la nonna a Pioli. PATRICK STELLA.
Se hai riso sei una brutta persona e Gary Medel si sta fusionando con Melo solo per venire a sfasciarti le gengive.
STAY ANGRY STAY MARIUS STANKEVICIUS!

A cura di Lorenzo Ricci

 

VOTA IL MIGLIORE IN CAMPO DI INTER - LAZIO

Visualizza i Risultati

Loading ... Loading ...

Dona Online
Antonio Sarnataro
Sono nato a Napoli il 19/06/1993, laureato in Scienze della Comunicazione. Ho una passione smisurata per il calcio (la Lazio), il wrestling e la musica (italiana, Nek). Sono Laziale dal 2001 semplicemente perché… la Lazio era nel mio destino!