Pagelle ignoranti Lazio-Empoli




PAGELLE IGNORANTI TIME!

MARCHETTI VOTO 7: Per fare una pagella su di lui devo sforzarmi quanto i giocatori a fare schifo con Pioli. Non fa un cazzo, quindi i danni sono limitati. Al contrario di quelli arrecati alla Multipla arancione di Berisha dopo l’after con Zielinski ieri sera. NULLAFACENTE.

PATRIC VOTO 7: Zac Efron denutrito ma più simpatico in tre partite è cresciuto manco fosse l’erba in vaso sotto la luce della lampada vicino alla finestra di Cavanda. Azzecca qualche passaggio e sfida Candreva in una gara di cross sbagliati che finisce a manate in faccia. Con i polpacci spezzati per l’affronto, è costretto a uscire e a lasciare il posto al Nino d’Angelo cocainomane. GAMBIZZATO.

HOEDT-GENTILETTI VOTO 6,5: Ormai, che sia Pioli, Guardiola, Inzaghi o Ciccio Graziani, la coppia centrale titolare della Lazio si sceglie a sorteggio. E chi viene scelto impreca. I due sfortunati di oggi sono un comodo materasso Eminflex in offerta (in regalo anche una batteria di pentole in acciaio Inox per cucinare tutta la metanfetamina che vuoi) e l’uomo più stempiato dai tempi di Pandev. Riescono a farsi superare da un codice fiscale e da un segno matematico. Quantomeno riescono a passarla a più di 40 centimetri di distanza, mostrando una visione migliore rispetto a quella da talpa slovena di Mauricio. “OGGI INTERROGHIAMO COL NUMERETTO”.

LULIC VOTO 7: La tecnica è la stessa di un facocero impaurito, ma fa più tunnel di un muratore cileno sottopagato. A fine partita, infastidito, decide di incementare Paredes trasformandolo in un pilone portante del ponte che sta costruendo manualmente tra Sarajevo e Formello. ANDIAM, ANDIAM, ANDIAMO A INCEMENTAR!

BIGLIA VOTO 7,5: Doppio lavoro per lui oggi: Non permettere a Croce di giocare, magari spezzandogli le gambe, e stare attento a non girarsi col numero 5 toscano alle spalle. Perché se cade la Saponara poi son cazzi Amauri. MAAANZ!

ONAZI VOTO 8: Io non voglio sapere come hai fatto a segnare, ma chi è il tuo barbiere e quale medicinale scaduto sniffa. E spiegategli che avere una pelliccia di pantegana in testa non vale come capigliatura. HIPSTER MALANDATO.

PAROLO VOTO 7: Capelli alla Luca Nervi, compostezza da ruttatore professionista, precisione nella mira alla rotula da cecchino moldavo e si esce a lanciare i Silvano Rogi contro le macchinette del caffè con la compartecipazione di Paolo BITTAnte. ROTULA CAFÉ.

CANDREVA VITO 7: Non gli riesce un dribbling dai tempi di Maometto II e l’assedio a Costantinopoli, ma questo lui non lo sa e quindi scatta in profondità, palleggia, prima finta, seconda finta, palla persa. Tuttavia Mario Rui esce veramente ubriaco mostrando la stessa lucidità e sanità mentale di Ahmed il Kebabbaro quando gli dici che non vuoi la salsa nel kebab. ESTREMISTA MA NON TROPPO.

KEITA VOTO 7,5: Entra in campo con la stessa determinazione di Lotito quando vuole far valere un buono pasto anche se scaduto. Si diverte e inizia a fare i trucchetti manco fosse a fifa sul 7-0 per prendere per il culo l’avversario. E infatti Laurini quitta dopo 30 minuti per “infortunio muscolare”. Sese. Manco i crediti ha preso così. BUGGATO.

KLOSE VOTO 7,5: L’ariano più amato dei ghetti tedeschi serve un assist perfetto per Onazi che insacca. L’avesse fatto ottant’anni fa Adolfo l’avrebbe bruciato. L’ARIANO POCO NAZISTA.

Se sei arrivato fin quì e stai pensando di scrivere “e ma il voto d X nn e giusto!!1!”, pensa piuttosto a scendere in garage lesto perché ho mandato Radu a rigarti male la Polo. Se armato è meglio.

STAY ANGRY STAY EUPREMIO CARRUEZZO!

A cura di Lorenzo Ricci

VOTA IL MIGLIORE IN CAMPO DI JUVENTUS - LAZIO

Visualizza i Risultati

Loading ... Loading ...

Dona Online

Antonio Sarnataro
Sono nato a Napoli il 19/06/1993, laureato in Scienze della Comunicazione. Ho una passione smisurata per il calcio (la Lazio), il wrestling e la musica (italiana, Nek). Sono Laziale dal 2001 semplicemente perché… la Lazio era nel mio destino!