Pagelle Cagliari-Lazio 1-2




La Lazio vince a Cagliari 1-2, e fa le prove generali della finale di Coppa Italia. Ecco le pagelle dei biancocelesti:

PROTO 7: Grande debutto in serie A per il vice-Strakosha, sempre sicuro e attento. Un paio di salvataggi importanti, in particolare quello su Deiola è da applausi. Sembra insuperabile quest’oggi, incolpevole sul gol.

LUIZ FELIPE 5.5: Insicuro, rischia di regalare un gol al Cagliari nel primo tempo. Ricorda il peggior Wallace, se non regaliamo qualcosa in ogni gara… Cresce nella ripresa.

ACERBI 6.5: Attento e sicuro, torna ad essere il faro lì in mezzo.

RADU 6: Un po’ irruento, becca un cartellino giallo dopo 13′ su cui però è fiscale l’arbitro. Rientrava da un infortunio, giusto uscire per non rischiare troppo nel finale.

LULIC 6.5: Torna dopo la squalifica contro l’Atalanta, gioca una buona partita, impreziosita da numeri di alta classe.

PAROLO 6: Ordinaria amministrazione per Marco, sfiora anche il gol con un tiro dalla distanza e i soliti inserimenti.

BADELJ 6.5: Finalmente una buona prova per il croato, sfortunato in occasione della traversa. Arriva su tutti i palloni, diga in mezzo al campo. Peccato per l’ammonizione che lo condiziona nel primo tempo.

LUIS ALBERTO 7: Un gol e un assist per dimenticare un errore abbastanza grave avvenuto qualche minuto prima della sua quarta gioia stagionale. E’ stata la sua gara.

MARUSIC 6: Commette ancora qualche errore, anche sotto porta, ma oggi è sembrato più in palla. Suo l’assist per Luis Alberto.

CORREA 7.5: Il migliore in campo, torna finalmente al gol dopo sei mesi a coronamento di una prestazione sontuosa, una vera minaccia per la difesa sarda dove semina guai.

CAICEDO 6.5: Lotta e fa sponda, si divora qualche gol di troppo, soprattutto nel primo tempo ma è prezioso anche nell’intesa con Correa, davvero a livelli molto alti. Meriterebbe il gol.

CATALDI 6: Entra in un punto morto della gara e amministra la partita, addormentando il gioco quando serve.

BASTOS S.V.

IMMOBILE S.V.

INZAGHI 7: Buona la Lazio di oggi, la squadra, soprattutto chi gioca di meno, gli dà buone risposte, segno di un gruppo sano e che può provare a portare a casa la Coppa Italia. Il giudizio sulla stagione è sospeso almeno fino mercoledì, per adesso si goda una vittoria su un campo difficile.
©RIPRODUZIONE RISERVATA

Dona Online

Antonio Sarnataro
Sono nato a Napoli il 19/06/1993, laureato in Scienze della Comunicazione. Ho una passione smisurata per il calcio (la Lazio), il wrestling e la musica (italiana, Nek). Sono Laziale dal 2001 semplicemente perché… la Lazio era nel mio destino!