Milan vs Lazio – 21 settembre 2016




Si gioca il turno infrasettimanale di serie A, e a San Siro è di scena Milan-Lazio. Inzaghi contro l’ex squadra di suo fratello. Andiamo ad analizzare…l’avversario di turno: il Milan!

bacca

L’ANALISI

La squadra di Montella è attualmente a 6 punti, a metà classifica, frutto di due vittorie e due sconfitte. Il neo-tecnico milanista non ha ancora potuto mostrare pienamente le proprie capacità, come avvenuto in altre piazze che ha allenato. Questo Milan sembra una squadra ibrida di cui non bisogna fidarsi nè in bene nè in male. Un po’ proprio come la Lazio: potrebbe battere tutti ma anche perdere contro chiunque. La difesa non è il massimo (tolto Donnarumma, portiere baby-fenomeno, sempre tra i migliori in campo in queste prime 4 giornate), ma l’attacco fa paura ed è difficile che non trovi gol. Bisognerà arginare bene i vari Bacca, Suso, Niang.

I PRECEDENTI

I precedenti a San Siro non sorridono per nulla alla Lazio. E’ storicamente il campo più ostico ai colori biancocelesti, di più anche di quello della Juventus. Infatti, in tutta la sua storia, la Lazio ha vinto a Milano, sponda rossonera, in campionato solo 9 volte a fronte di 42 sconfitte e 23 pareggi. La vittoria manca addirittura dal 3 settembre 1989, grazie ad un autogol di Maldini. Sono passati 27 lunghi anni e nessuno, nemmeno la banda Cragnotti dell’epopea d’oro a cavallo del 2000, è mai riuscita a scalfire questo record negativo. Che sia arrivata l’ora di invertire il trend?

LA STELLA

La stella rossonera è Carlos Bacca. Autentico attaccante da area di rigore, grazie al suo gioco riesce sempre ad impensierire le difese avversarie. Inoltre, quando segna, il Milan non perde mai e spesso vince: è anche un portafortuna. E’ dall’estate 2015 in Italia.

GLI EX

Sul campo non ce ne sono ma la curiosità riguarda Inzaghi, anzi gli Inzaghi: Filippo, fratello di Simone, ha fatto del Milan per anni la sua casa, e ha anche allenato i rossoneri nel 2014-15. Insomma se questa sfida si giocava un anno e mezzo fa ora si parlerebbe di uno scontro tra gli Inzaghi. Scontro solo rinviato?

LA PROBABILE FORMAZIONE

Il Milan gioca con il 4-3-3. Davanti a Donnarumma, ci saranno probabilmente Paletta, Romagnoli e De Sciglio. Chi sarà l’altro terzino? Uno tra Calabria (favorito) e Abate. C’è aria di turnover anche a centrocampo con Bonaventura dato in forse, a favore di Sosa-Locatelli o Montolivo-Kucka, quest’ultimo al rientro dopo due turni di stop per squalifica. Mentre per il giovane classe ’98 si tratterebbe di una bella iniezione di fiducia anche se è più probabile che parta dall’inizio il capitano. In attacco trio confermato: Suso-Bacca-Niang.

©RIPRODUZIONE RISERVATA
Dona Online

Antonio Sarnataro
Sono nato a Napoli il 19/06/1993, laureato in Scienze della Comunicazione. Ho una passione smisurata per il calcio (la Lazio), il wrestling e la musica (italiana, Nek). Sono Laziale dal 2001 semplicemente perché… la Lazio era nel mio destino!