Lazio vs Crotone – 8 gennaio 2017




Dopo la sosta natalizia è finalmente tempo di tornare in campo e per la Lazio ci sarà la sfida contro il Crotone, uno dei fanalini di coda. Andiamo ad analizzare…l’avversario di turno!

falcinelli

L’ANALISI

Il Crotone di Nicola è l’ultima arrivata in serie A. Protagonista per la prima volta nella sua storia nella massima serie, sta subendo lo scotto con questa categoria, come era un po’ intuibile quando sali per la prima volta in A. E’ all’ultimo posto insieme al Pescara ma quando può, ultimamente, riesce a portare il risultato a casa. E’ stato scioccante l’approccio alla massima serie dei pitagorici, complice i problemi legati all'”Ezio Scida” e il conseguente sbarco a Pescara per le partite casalinghe. 1 punto raccolto in 9 partite, prima del ritorno a casa e il cominciare a fare punti. La sconfitta con il Napoli(la prima nel proprio impianto) fa da preambolo al pari di Firenze e le due vittorie che arriveranno contro Chievo e Pescara tra le mura amiche. E anche a San Siro, sia contro il Milan che contro l’Inter, uscirà sconfitto solo negli ultimissimi minuti. Insomma, la classica buccia di banana su cui non scivolare, anche perché giocano un buon calcio d’attacco, non avendo paura di nessuno e giocando con quella disperazione ma allo stesso tempo spensieratezza di chi ha poco da perdere e comunque vada sarà un successo esserci stati.

I PRECEDENTI

Non ci sono precedenti tra Lazio e Crotone, essendo la prima volta in A dei pitagorici.

LA STELLA

Il Crotone ha un organico di giocatori non di primissimo piano, quello che può lo fa anche grazie all’unità di gruppo e spirito di squadra. L’elemento di maggior esperienza è sicuramente Raffaele Palladino così come l’ex Roma Aleandro Rosi. Come stella indichiamo il miglior goleador di questa squadra, colui che ha dato più punti e maggior soddisfazione ai crotonesi: Diego Falcinelli.

GLI EX

Non ci sono ex in questa sfida da parte dei pitagorici, l’unico è nelle fila della Lazio ed è Danilo Cataldi nel suo unico anno fuori dalla capitale.

LA PROBABILE FORMAZIONE

Nicola dovrà ovviare alle assenze dello squalificato Cordaz che sarà sostituito da Festa e del partente in coppa d’Africa, Mesbah. Martella è il suo sostituto. Per il resto la difesa si completerà con Rosi, Ferrari e uno tra Ceccherini e Claiton. A centrocampo si giocano tre maglie Rohden, Capezzi, Barberis e Crisetig. In attacco tutto deciso con il trio Palladino-Falcinelli-Trotta.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Dona Online

Antonio Sarnataro
Sono nato a Napoli il 19/06/1993, laureato in Scienze della Comunicazione. Ho una passione smisurata per il calcio (la Lazio), il wrestling e la musica (italiana, Nek). Sono Laziale dal 2001 semplicemente perché… la Lazio era nel mio destino!