Lazio SEI inarrestabile: basta un tempo per stendere l’Udinese




lazio-udinese 3-0

Sesta vittoria di fila della Lazio, che fa un solo boccone dell’Udinese battuta 3-0, si consolida al terzo posto e fa le prove del piazzamento Champions. Sempre più giganti Immobile-Correa: il primo da record realizza una doppietta e vola a 17 gol in 14 giornate, l’argentino si conquista due rigori. Il secondo è lasciato dal bomber di Torre Annunziata a Luis Alberto. Questa squadra gira, c’è tutto: forza, classe, qualità, generosità, gruppo vero. Adesso la Juve, che sarà avversaria due volte dei biancocelesti in questo mese di dicembre tra campionato e Supercoppa, fa meno paura.

Inzaghi conferma i titolarissimi, in difesa c’è Luiz Felipe. Gotti, tecnico ad interim friulano, sceglie Walace per lo squalificato Jajalo e adatta Samir sulla sinistra al posto dell’infortunato Sema. Sin da subito si capisce come sarà la partita: friulani dietro la linea della palla a difendersi, Lazio che cerca di sfondare appena possibile e dopo un paio di chance per Correa e Immobile, alla prima vera occasione passa. Milinkovic fa sponda per l’attaccante ed è l’1-0. Dopo il vantaggio c’è il momento di maggior difficoltà per gli uomini di Inzaghi, con l’Udinese che sfonda e in un paio di circostanze va vicino alla rete con De Paul e Mandragora, per fortuna poco precisi. I pericoli scuotono la Lazio: Lazzari va su e giù sulla sua fascia che una bellezza, si crea superiorità davanti e seppur la precisione di Immobile e Correa non è sempre delle migliori, alla fine altri gol sono nell’aria. Arrivano con due rigori, conquistati entrambi dal “Tucu”. Sul primo c’è bisogno dell’intervento del VAR, il secondo è netto. Immobile (lascia il secondo al compagno) e Luis Alberto trasformano. E’ 3-0 a fine primo tempo.

Sarà 3-0 anche a fine gara, con una seconda frazione di gioco dove in pratica non succede nulla. Le sostituzioni dell’Udinese, fuori De Paul dopo pochi minuti, fanno capire che la mente è già al prossimo match con il Napoli o a quello di Coppa Italia in settimana. Ad Inzaghi e ai suoi sta bene così, in modo da rifiatare e pensare subito alla Juve. Da segnalare l’esordio di Andrè Anderson.

IL TABELLINO
LAZIO-UDINESE 3-0

LAZIO (3-5-2): Strakosha; Luiz Felipe, Acerbi, Radu; Lazzari, Milinkovic, Leiva (30′ st Cataldi), Luis Alberto (35′ st Anderson), Lulic (19′ st Jony); Correa, Immobile. A disposizione: Proto, Guerrieri, Bastos, Silva, Vavro, Parolo, Adekanye, Caicedo. Allenatore: Inzaghi

UDINESE (3-5-2): Musso; Becao, Troost-Ekong, Nuytinck; Stryger Larsen, Mandragora, Walace (31′ st Barak) de Paul (15′ st Fofana), Samir; Nestorovski, Okaka (37′ st Teodorczyk). A disposizione: Nicolas, Perisan, Sierralta, Opoku, ter Avest, De Maio, Kubala, Lasagna, Pussetto. Allenatore: Gotti

ARBITRO: Di Bello di Brindisi

MARCATORI: 9′ pt, 36′ pt rig. Immobile, 45′ pt rig. Luis Alberto

NOTE: Ammoniti: (L); Troost-Ekong (U). Recupero: 3′ st.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Dona Online

Antonio Sarnataro
Sono nato a Napoli il 19/06/1993, laureato in Scienze della Comunicazione. Ho una passione smisurata per il calcio (la Lazio), il wrestling e la musica (italiana, Nek). Sono Laziale dal 2001 semplicemente perché… la Lazio era nel mio destino!