Lazio Club New York




L’amore per la Lazio non ha confini e, oltreoceano, ci sono molti club che sostengono da lontano la prima squadra della Capitale.
club-NY
E’ arrivato il momento di parlare di uno di questi, il Lazio Club New York “Giorgio Chinaglia – 6865 chilometri d’amore”. Ma cosa rappresentano questi 6865? Non sono altro che i chilometri che separano la sede del club da Piazza della Libertà a Roma dove, appunto, è stata fondata la Lazio e, come in quel caso, anche il LCNY è stato fondato da 9 ragazzi: Giovanni B., Francesco e Lorenzo P., Francesco S., Fabrizio R., Venazio C., Adriano Q., Federico S. e Umberto B. .

Protagonista di questa intervista è il simpaticissimo romano Giovanni che ci spiega come è nato il suo amore per la Lazio, l’apertura del Lazio Club nel suo locale, ed ultimo, ma non meno importante, delle attività di beneficenza.

Ovviamente, se qualcuno dovesse andare a NY, è inutile ribadire che un giro nel suo locale è d’obbligo.

1. Lei è nato e cresciuto nella “città eterna” dove padroneggiano due squadre calcistiche: come è nato il suo amore per la Lazio?
Io sono nato a Roma e la fortuna di essere cresciuto tifoso della Lazio la devo a due persone: mio Nonno materno, Luciano Carletti, presidente del Lazio Club di Ronciglione, e Pietro, il fratello di mio padre. Entrambi, appenato nato, mi portarono dei peluche della Lazio.

2. Cosa pensa dell’andamento della Lazio in questo inizio campionato? Secondo lei, a cosa può ambire?
Grandissima andata fino a quel maledetto temporale che ha spezzato il nostro ritmo. Brutta battuta d’arresto contro gli altri (Roma) ma se siamo veramente una grande squadra reagiremo già da domenica.

2296775_Lazio_club_NY_-_3

3. Ormai sono anni che vive a New York e finalmente ha realizzato un suo grande desiderio, il LAZIO CLUB, come è nata questa idea? Perché ha scelto di dedicare il Club a Chinaglia? Se fosse rimasto a Roma, avrebbe comunque pensato di creare un club dedicato alla prima squadra della capitale?
Beh, finalmente dopo 10 anni è diventato ufficiale (nel mio cuore e di quelli che venivano a vedere le partite); ho incontrato altri 8 innamorati folli di Lazio e abbiamo iniziato questa fantastica avventura insieme.
Perché Giorgio? Perché Giorgio è Giorgio, è il riassunto della nostra storia nel bene e nel male!
Il LCNYC è soprattutto un modo per tagliare le distanze per sentirsi vicino a casa, ma se vivessi a Roma, non so se avrei fatto un Lazio Club.

4. Quanto le manca non vedere la Lazio allo stadio ed essere tra la gente laziale a sostenere i ragazzi?
Manca solo fare le scale che portano alla visione del verde del campo, le facce amiche di persone che incontri solo la domenica, le pubbliIMG_1595cità dei cartelloni, il riscaldamento dei ragazzi sotto la curva, lo speaker che annuncia le formazioni ma soprattutto il volo di Olimpia. Per il resto siamo sempre tra gente laziale anche a 6865 km di distanza e tifiamo come se ci potessero sentire.

5. Ci sono molti tifosi stranieri che amano la Lazio quindi, oltre a voi italiani, ci saranno anche tanti americani che sosterranno la compagine biancoceleste: visto il fuso orario, come vi organizzate per vedere le partite?
Le partite le vediamo all’interno del Ristornate Via Della Pace e non ci sono orari quando la Lazio gioca: noi siamo presenti alle 6:30 del mattino come alle 14:45.

6. Ci racconti qualche aneddoto legato al club, al vostro tifo in terra americana.
Beh, dopo il raggiungimento della finale di Coppa Italia siamo andati a sfilare a Time Square facendo chiudere le scale.23734268_574177776246501_6406314940302360576_n

7. Infine, non possiamo che battere le mani a lei per la sua vicinanza alle persone meno fortunate, a coloro che hanno bisogno di cura ma soprattutto dell’aiuto di tutti noi, dell’amore di chi ha a cuore queste storie. Spieghi come è possibile aiutare il prossimo attraverso il suo Lazio club.
Il LCNYC è soprattutto impegnato nel sociale facendo beneficenza in vari campi. Sul nostro sito www.lazioclubnyc.com , sotto la sezione donazioni, è possibile vedere tutte le nostre “battaglie”, presto consegneremo le prime donazioni.
Il LCNYC è una società no-profit e per sostenerci si può diventare nostri tesserati, acquistare i nostri gadget oppure fare donazioni tramite PayPal, tutto sempre tramite il nostro sito.
Non stiamo facendo niente di speciale stiamo solamente facendo vedere che i laziali sono bella gente.

 

Chiudiamo l’intervista con un bellissimo gesto di Giovanni ed amici: https://www.lazioclubnyc.com/repertoire : sono stati acquistati dei panini e distribuiti ai senza tetto…un gesto che fa onore!

Grazie a Giovanni per la disponibilità, ci vediamo a New York!

Dona Online

Giovanna Campagna
Sono nata il 09/04/1986 a San Gennaro V.no. Amo la Lazio grazie a Nesta; penso sia nata con l’aquila sul petto e, come dice Di Canio, “essere laziali finisce con il diventare uno stile di vita, un modo di sopportare e superare ogni tipo di difficoltà”.