L’angolo di…Valeria Papi





Dopo una lunga pausa ritorna la rubrica “L’angolo del laziale“, dove i protagonisti siete voi.
Si riparte dalla bella aquilotta Valeria Papi a cui lascio la parola…

“Sono Valeria, ho 25 anni e a breve mi laureerò alla magistrale in psicologia. Ho un foodblog insieme al mio fidanzato, Eatammece, che sta riscuotendo molto successo. Sono una sportiva e amo tutti gli sport tra cui il calcio. Sin da piccolissima sono tifosa della Lazio, l’unica squadra che mi ha fatto provare grandissime emozioni.
Ho iniziato a tifare Lazio a sei anni, dopo aver visto una partita in TV: fu un vero e proprio colpo di fulmine. Ricordo che in quel preciso istante pensai di voler tifare Lazio per tutta la vita. Ho visto diverse volte la Lazio al San Paolo (da infiltrata) ma non è stato così emozionante come la prima volta all’Olimpico. Vale_Gio

Era il 10 aprile 2011, Lazio- Parma, partita vinta 2 a 0 grazie ai goal di Hernanes e Floccari. Mi organizzai con gli amici di Campania Biancoceleste e fu magico cantare e incitare la mia Lazio in “casa”.
Il mio momento preferito all’Olimpico è stato il derby del 2012, vinto dai biancocelesti (2-1). Il derby chi non lo vive non può capirlo, e quello in particolare è stato epico. Ricordo il momento di silenzio prima del boato che ha invaso lo stadio al gol di Klose al 93esimo. Un momento che ricorderò per sempre!
Come tutti i laziali ho una grande nostalgia dei vecchi tempi quindi, se dovessi fare una top 11, opterei per i seguenti titolari: Marchegiani/Peruzzi, Nesta, Mihajilovic, Stam, Nedved, Simeone, Veron, Stankovic Mancini, Klose, Crespo.”

 

Se vuoi essere il protagonista della prossima intervista e raccontarci come è nata la tua Lazialità, cosa aspetti a contattarci?

Contattaci

Dona Online

Giovanna Campagna
Sono nata il 09/04/1986 a San Gennaro V.no. Amo la Lazio grazie a Nesta; penso sia nata con l’aquila sul petto e, come dice Di Canio, “essere laziali finisce con il diventare uno stile di vita, un modo di sopportare e superare ogni tipo di difficoltà”.