La Lazio batte il Crotone, ma quanta fatica!




lazio-crotone 1-0

La Lazio batte il Crotone 1-0 grazie ad un gol di Immobile al 90′, nella prima gara del 2017, e chiude il girone d’andata a 37 punti, secondo miglior risultato della gestione Lotito dopo la Lazio di Petkovic nel 2012-13. Ma quanta fatica c’è voluta per battere il Crotone fanalino di coda e che fino ad oggi aveva raccolto 1 pareggio e 8 sconfitte lontano da casa. Le assenze, soprattutto in attacco, e una forma non eccezionale dei laziali avevano tenuto il risultato inchiodato sullo 0-0, oltre ad un ottimo Festa (il portiere di riserva dei pitagorici) che si scopre fenomeno e ad un rigore sciupato da Biglia nel primo tempo. Bene i tre punti, per il resto ci sarà da lavorare anche se, lo ripetiamo, le occasioni e la voglia di vincerla non erano di certo mancate. Due gol annullati per parte che sembrano regolari.

Inzaghi lancia Lombardi e Luis Alberto(preferito a Kishna) dal 1′, dovendo rinunciare agli squalificati Lulic e Felipe Anderson più Keità impegnato in coppa d’Africa. Nicola risponde preferendo Stoian a Palladino e Sampirisi all’ex Roma Rosi. Il primo tempo parte con la Lazio subito proiettata in avanti. Dopo 15′ è Lombardi a trovare la rete su cross di Luis Alberto ma l’arbitro annulla per presunto furigioco che sembra non esserci o se c’è è davvero millimetrico. Inizia il Festa-show con il portiere che salva alla grande prima su Immobile poi su Parolo. Alla mezz’ora esatta Lombardi viene steso al limite dell’area di rigore, non si capisce se dentro o fuori (stessa zona e porta, quella sotto la Nord, del fallo di Biglia su Bruno Peres nel derby), l’arbitro dà penalty. Biglia sul dischetto tira alto, trovando la parte bassa della traversa. Niente da fare, si resta in parità e il Crotone ha anche una grande chance con Falcinelli che a tu per tu con Marchetti, con la porta spalancata, tira centrale e l’estremo laziale fa la prodezza. Nel finale di tempo nuova chance per Parolo ma Festa è ancora protagonista.

Nel secondo la situazione non cambia: Lazio in forcing e alla ricerca del vantaggio. Anche se con il passare dei minuti le azioni diventano sempre di meno e la manovra sempre più frenetica, disunita e poco precisa. Oltre ad una collezione di calci d’angolo i capitolini fanno poco. Anzi su uno di essi è il Crotone a ripartire in contropiede 3 vs 1 e Rohden troverebbe anche il gol del vantaggio ma l’arbitro annulla per un presunto fuorigioco che sembra non esserci. Inzaghi le prova tutte mettendo Kishna e il giovanissimo Rossi, classe ’97, al debutto tra i grandi con la maglia biancoceleste. E’ di nuovo Immobile a provarci quando siamo all’85’ ma Festa compie un’altra prodezza. Preludio al gol avvenuto all’ultimo minuto regolamentare, con l’ex Pescara che approfitta di un disimpegno sbagliato di Rosi (entrato al posto di Trotta per rinforzare la difesa nel finale) che in pratica serve il calciatore della Nazionale che a tu per tu con Festa questa volta non sbaglia. Finisce così, nonostante un brivido nell’ultimo minuto di recupero. Ma quanta fatica!

L’impressione è che questa squadra, al netto di sfortuna e assenze, qualche colpo per strada rispetto ad alcune uscite di quest’anno, lo sta perdendo. Sarà anche per il ritorno delle vacanze ma la squadra non ha brillato. E soprattutto, le concorrenti per la zona-Europa corrono, non si fermano. Hanno vinto tutte oggi. La sensazione è che per rimanere stabilmente nei primi 5 posti non solo questa squadra (quella titolare) non va cambiata in nessun interprete ma se si può va anche rinforzata sul mercato. In questo senso, la partita con l’Atalanta di domenica prossima, può essere molto indicativa.

LAZIO-CROTONE 1-0 – IL TABELLINO

LAZIO (4-3-3): Marchetti; Basta, de Vrij, Hoedt, Radu; Parolo, Biglia (84′ Rossi), Milinkovic; Lombardi (77′ Kishna), Immobile, Luis Alberto (83′ Cataldi). A disp: Strakosha, Vargic, Wallace, Bastos, Prce, Patric, Leitner. All.: Simone Inzaghi

CROTONE (4-3-3): Festa; Sampirisi, Ceccherini, Ferrari, Martella (90’+2 Simy); Rohden, Crisetig, Barberis; Stoian (52′ Palladino), Falcinelli, Trotta (81′ Rosi). A disp: Viscovo, Cojocaru, Dussenne, Salzano, Capezzi, Suljic, Gnahore’, Fazzi, Nalini. All.: Davide Nicola

ARBITRO: Fabio Maresca (Napoli)

MARCATORI: 90′ Immobile (L)

NOTE. Ammoniti: Lombardi, Immobile (L), Festa, Rohden (C). Recupero: 1′ pt, 5′ st. Al 31′ Biglia (L) sbaglia un rigore, che finisce alto sulla traversa.
©RIPRODUZIONE RISERVATA

Dona Online

 

Antonio Sarnataro
Sono nato a Napoli il 19/06/1993, laureato in Scienze della Comunicazione. Ho una passione smisurata per il calcio (la Lazio), il wrestling e la musica (italiana, Nek). Sono Laziale dal 2001 semplicemente perché… la Lazio era nel mio destino!