Keita-Lulic e la Lazio batte l’Empoli, ma quanta sofferenza!


lazio-empoli 2-0

La Lazio batte l’Empoli 2-0 e vola in classifica a 10 punti, affiancando i “cugini” romanisti, in piena zona-Europa. Ma quanta sofferenza! Non è stata una partita tutte rose e fiori, anzi. Ad un buon primo tempo ha fatto da controparte una pessima ripresa, con i biancocelesti tenaci nel difendere a riccio il gol di vantaggio, e solo al 90′ in grado di trovare il 2-0 con Lulic. Da segnalare il nuovo infortunio muscolare a Biglia, che era rientrato proprio in questi giorni. Forse era meglio non rischiarlo… ora i tempi di recupero potrebbero allungarsi.

La maggiore novità di formazione per la Lazio è proprio il ritorno del capitano, per il resto è conferma per il 3-5-2 (o 3-4-1-2). L’Empoli di Martusciello conferma il proprio modulo 4-3-1-2 con Gilardino anzichè Maccarone davanti. Nei primi minuti c’è da fare i conti con il già citato infortunio di Biglia. Dopo di ciò la Lazio comincia a giocare ed ha anche importanti occasioni con Immobile e lo stesso Keità. Nel cuore del primo tempo è quest’ultimo a sbloccare con un tiro dal cuore dell’area di rigore dopo un assist di Felipe Anderson dalla destra, deviato dalla difesa empolese. I successivi minuti sono ancora favorevoli alla manvora laziale, che però non trova il 2-0. Sul finire di tempo però, si sveglia l’Empoli, che spreca una buona chance su angolo.

Sarà questo il tema nel secondo tempo: l’Empoli attacca, la Lazio tutta dietro a difendersi. Poche ripartenze, giocatori sulle gambe e cambi difensivi. L’Empoli colleziona palle gol a ripetizione, con la traversa di Pucciarelli e altre occasioni con tiri a colpo sicuro in area di rigore dove Wallace prima (ottimo il suo debutto), Strakosha poi, ci mettono una pezza. E proprio al 90′ Lulic trova il 2-0 di testa su una palla vagante in area dopo un rimpallo tra Immobile e un difensore empolese. Finisce così, ma c’è poco da essere soddisfatti. Con l’Empoli in casa non si può soffrire così: Inzaghi dovrà rivedere molto la propria squadra, al di là delle assenze, oltre ad un modulo che ancora non convince del tutto. Oggi buono il risultato, poco il resto.

IL TABELLINO:

LAZIO-EMPOLI 2-0

LAZIO (3-5-2): Strakosha; Wallace, De Vrij, Radu; Felipe Anderson (84′ Lombardi), Parolo, Biglia (10′ Cataldi), Milinkovic-Savic, Lulic; Immobile, Keita (66′ Lukaku). A disp: Vargic, Patric, Hoedt, Prce, Murgia, Leitner, Luis Alberto, Kishna, Djordjevic. All.: Simone Inzaghi

EMPOLI (4-3-1-2): Skorupski; Zambelli, Bellusci, Barba (33′ Cosic), Pasqual; Tello (59′ Marilungo), Jose’ Mauri, Croce; Saponara; Gilardino (77’Mchedlidze), Pucciarelli. A disp: Pelagotti, Dimarco, Pereira, Veseli, Krunic, Dioussé, Maiello, Buchel, Maccarone. All.: Giovanni Martusciello

ARBITRO: Michael Fabbri (Ravenna)

MARCATORI: 29′ Keita (L), 90′ Lulic (L)

NOTE. Ammoniti: Felipe Anderson, Cataldi (L), Zambelli (E). Recupero: 3′ pt, 3′ st

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Dona Online

Antonio Sarnataro
Sono nato a Napoli il 19/06/1993, laureato in Scienze della Comunicazione. Ho una passione smisurata per il calcio (la Lazio), il wrestling e la musica (italiana, Nek). Sono Laziale dal 2001 semplicemente perché… la Lazio era nel mio destino!